Cartolina Famiglia Capitoni
Capitoni Vino News

03 Ottobre 2014: Inizia il DIARIO DELLA VENDEMMIA!

"2014": ancora un'annata molto complicata. www.winefriend.org

A causa di un inverno caratterizzato da un andamento generalmente mite, c’è stato un precoce risveglio vegetativo delle viti che ci ha fatto temere la possibilità di gelate tardive le quali, fortunatamente, non si sono verificate. Abbiamo goduto pertanto di un buon anticipo delle fasi fenologiche, che in genere si traduce in buone vendemmie.Purtroppo però, se escludiamo alcune giornate di giugno e poche altre ancora durante i mesi estivi, le temperature sono state sempre al di sotto delle medie stagionali e con piovosità diffusa. Tali condizioni, oltre a rallentare la maturazione, ci hanno costretti ad effettuare un numero maggiore di trattamenti (12 invece dei consueti 7-8) per proteggere foglie e grappoli dagli attacchi delle malattie di origine funginea. Pratichiamo sempre una viticoltura di precisione, attenta, manuale, a maggior ragione in annate come questa. I trattamenti, a base esclusivamente di rame e zolfo e che agiscono solo per contatto senza entrare in circolo nella pianta, sono stai accompagnati da una puntuale gestione dell'apparato fogliare con ripetuti interventi di vendemmia verde. Questo lavoro certosino ci ha permesso di avere comunque uve sane, non attaccate da muffe. Certamente non ci aspettiamo quella ricchezza di colori e complessità, che in annate più generose i nostri vini hanno, ma puntiamo ad eleganza, profumi e freschezza che li renderà molto piacevoli anche se con caratteristiche organolettiche diverse dal solito. Non trasformare i vini in cantina, ma lavorare con le uve che abbiamo vuol dire anche ottenere vini che rispondono all’annata e questo è uno dei valori che perseguiamo.
Abbiamo per adesso raccolto le uve Merlot ed una minima parte del Sangiovese. Le previsioni meteo annunciano bel tempo, quindi aspetteremo la fine della prossima settimana per raccogliere le altre, convinti che, giornate con sole e ben ventilate, apporteranno un notevole miglioramento allo stato di maturazione dei grappoli ancora sulle piante.

veduta della città di Pienza
le colline della Val d'Orcia
la cantina
 panoramica della Val d'Orcia
Particolare della Pieve di Corsignano
la Pieve di Corsignano

Legàmi

... le nostre mani si muovono attente tra le foglie verdi per sistemare i tralci.
Le nostre braccia sembra che si uniscano ad altre braccia: i tralci della vite.
E, sempre con il naso all'insù, a vedere se piove o se fà bello
si pena tanto nelle cattive annate, ma forse altrettanto nelle buone,
perché allora dipende solo da noi... Marco Capitoni
Privacy Policy