Cartolina Famiglia Capitoni
Capitoni Vino News

Pienza 5 ,6 e 7 Luglio: AURORA FESTIVAL

Aurora Festival di Natura e Spirito è un’occasione di incontro, scambio e approfondimento su temi di interesse attuale, come il rapporto con natura e ambiente, non solo in termini scientifici ed ecologici, ma anche spirituali e personali.Aurora Festival di Natura e Spirito è un’occasione di incontro, scambio e approfondimento su temi di interesse attuale, come il rapporto con natura e ambiente, non solo in termini scientifici ed ecologici, ma anche spirituali e personali.
In un momento di crisi della nostra cultura, Aurora Festival vuole contribuire a un bisogno che oggi in occidente è molto sentito: ristabilire un contatto diretto con la natura, sentirsi parte della natura e connessi a tutte le cose, presenti al miracolo di creatività incessante della vita.
Ogni anno vi offriamo un ventaglio di proposte da parte di maestri, artisti, studiosi, terapeuti, ricercatori di qualità.
Seminari, conferenze, incontri, tavole rotonde, concerti, letture, consultazioni private, danze collettive, cerimonie, eventi serali aperti al pubblico…
Pienza, città ideale del Rinascimento, la val d’Orcia e Monticchiello, borgo medievale e culla del Teatro Povero, sono teatro di una festa da celebrare insieme.

Marco Capitoni, viticoltore e produttore di vino che ha fatto del rispetto e del legame con la natura, la base produttiva dei suoi vini fin dall’inizio della sua esperienza, rinnova la sua adesione; una scelta logica ed in continuità con la filosofia dell’evento. L’Orcia DOC Capitoni (un blend di Sangiovese e Merlot) ed il “Frasi” sempre Orcia DOC ottenuto dal classico uvaggio Toscana (Sangiovese, Colorino e Canaiolo) saranno protagonisti di alcuni incontri enogastronomici tesi a far conoscere anche in questo ambito i principi base del festival.


(Per informazioni e ulteriori dettagli sulla programmazione: www.aurorafestival.it
info@aurorafestival.it +39 329 247 45 25)

veduta della città di Pienza
le colline della Val d'Orcia
la cantina
 panoramica della Val d'Orcia
Particolare della Pieve di Corsignano
la Pieve di Corsignano

Legàmi

... le nostre mani si muovono attente tra le foglie verdi per sistemare i tralci.
Le nostre braccia sembra che si uniscano ad altre braccia: i tralci della vite.
E, sempre con il naso all'insù, a vedere se piove o se fà bello
si pena tanto nelle cattive annate, ma forse altrettanto nelle buone,
perché allora dipende solo da noi... Marco Capitoni
Privacy Policy