Cartolina Famiglia Capitoni
Capitoni Vino News

TERRE DI TOSCANA

Saremo presenti a Terre di Toscana (Presentazione di una selezione delle migliori aziende toscane) il 13 e 14 Marzo presso Una Hotel Versilia a Lido di Camaiore con i nostri vini in degustazione. Per maggiori informazioni sulla manifestazione consultare il sito: http://www.acquabuona.it/terre-di-toscana-2011

Vendemmia 2010

...E finalmente un sospiro di sollievo, le nostre uve sono in cantina.
Vendemmiare il Sangiovese ad ottobre inoltrato, bellissimo potremmo dire, proprio come ai vecchi tempi. Quanta ansia però, la tensione aumentava col trascorrere dei giorni che ci separavano dalla raccolta; ancora un passaggio tra i filari a controllare i grappoli, un' occhiata al meteo ed una ai risultati delle analisi fatte sulle campionature. Poi sono arrivati i giorni buoni per la vendemmia, adesso siamo più sereni, felici di avere incarnierato un' altra bella annata.

"Radio Vigna" trasmette: caldo bestiale!

E' arrivato con qualche settimana di ritardo, ma adesso ci fa quasi rimpiangere le
prolungate piogge primaverili. Solo le nostre viti non si lamentano. I tralci da noi indirizzati, hanno ormai colonizzato tutta la parte palificata del filare e adesso sono visibili lussureggianti spalliere verdi. Merito delle nevicate invernali e delle piogge dei mesi scorsi grazie alle quali l'apparato radicale gode di una buona disponibilità idrica.
Speriamo che questa favorevole combinazione tra calde temperature e suoli freschi faccia recuperare alle piante il ritardo vegetativo, che un lunghissimo inverno aveva fatto accumulare.

Vinitaly 2010

Vi aspettiamo al Vinitaly
Padiglione 8 Toscana stand A13
c/o CONSORZIO VINO ORCIA
per degustare insieme:

Orcia DOC 2007
"Frasi" ORCIA DOC 2006
"Troccolone" 2009

Annata 2009

Promessa mantenuta e il tempo sarà galantuomo.
Un buon andamento climatico ha accompagnato tutto il ciclo vegetativo delle nostre viti, abbiamo visto così, concretizzarsi una bella vendemmia.
I vini si sono dimostrati da subito molto interessanti: colori intensi, ricchezza di profumi, fitta tessitura tannica, notevole la struttura.
Ma sarà proprio il tempo, oltre alle nostre attenzioni, a consegnarci un vino davvero tanto buono.

<< Previous 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 Next >>

Pienza
Pienza
Pienza
Pienza

L'Azienda

Il “Podere Sedime” è registrato nella proprietà fondiaria del territorio senese fin dal 1692 quando risulta di proprietà della famiglia Gherardi (fonte: Archivio di Stato di Siena).
Potrei cominciare da qui e poi raccontare la ricca storia di questa terra, degli uomini che l’hanno posseduta e coltivata, delle vicende che l’hanno portata ad essere come è oggi. Preferisco però parlare del presente: della mia famiglia, dei nostri obiettivi, di come nasce il nostro vino, perché i risultati che otteniamo sono frutto della passione per il nostro lavoro.

Alla fine degli anni '90 abbiamo aumentato la superficie vitata.
Si è scelto un appezzamento adatto, ben esposto, un bel terreno misto tufaceo picchiettato da tante conchiglie fossili risalenti a molti milioni di anni fa quando c’era ancora il mare. Abbiamo restaurato il vecchio casolare e, dove un tempo c’era la stalla delle imponenti vacche chianine, hanno trovato dimora rotondeggianti barriques.

Consapevoli che per ottenere vini di grande qualità sono necessarie professionalità ed esperienza, abbiamo cercato la consulenza di professionisti del settore in grado di aiutarci a condurre l’azienda verso gli obiettivi qualitativi che ci siamo prefissi. Notevole è stato il loro contributo al fine di produrre il vino che abbiamo in mente.

La Pieve di Corsignano

Abbiamo scelto, come simbolo della nostra azienda, la cariatide (figura femminile dall’aspetto austero ed impettito chiaro simbolo di prosperità e fecondità) che si trova nell’antica Pieve di Corsignano (sec. VIII) situata anch'essa vicino a Pienza. La Pieve, con il suono delle campane, da secoli scandisce i tempi del lavoro dei contadini che come la mia famiglia hanno vissuto queste terre.
 
Già nell’anno 1000 le pievi svolgevano un ruolo importante per le popolazioni disseminate nelle campagne circostanti le quali vi affluivano, quindi, non solo per assistere ai riti religiosi, ma anche per effettuare scambi di prodotti agricoli e per avere informazioni e notizie dalle quali, altrimenti, sarebbero rimaste escluse.
 
La Pieve di Corsignano è un esempio di come riuscissero a convivere le culture, pagana e cristiana,  dando vita ad un tutt’uno che rappresentava in sintesi le speranze della povera gente.
Privacy Policy