Cartolina Famiglia Capitoni
Capitoni Vino News

MOSTRA FOTOGRAFICA "CITTA' IDEALI DEL RINASCIMENTO: PIENZA E SABBIONETA"

Lunedì 16 Settembre verrà inaugurata la mostra a New York presso la Casa Italiana Zerilli Marimò, per tutte le info: http://www.casaitaliananyu.org/node/1054

Anche per l'anno 2013 partecipiamo al: "DIARIO DELLA VENDEMMIA"

Se devo essere sincero, pensando alle mie vendemmie, non ne ricordo una in cui non sia stato in apprensione. Ovviamente lo stato d’animo è completamente diverso nelle annate in cui l’andamento stagionale è favorevole rispetto ai mesi scorsi, quando la pioggia sembrava fosse l’unica cosa che ci potessimo aspettare.

Per leggere integralmente il diario visitare il sito:
www.winefriend.org

TOP HUNDRED 2013

Siamo lieti e orgogliosi di comunicare che il nostro "Capitoni" Orcia doc 2008 ha ottenuto il riconoscimento Top Hundred del Club di Papillon e della guida Golosario. Per conoscere tutte le cantine premiate visitate il sito: www.clubpapillon.it

Pienza 5 ,6 e 7 Luglio: AURORA FESTIVAL

Aurora Festival di Natura e Spirito è un’occasione di incontro, scambio e approfondimento su temi di interesse attuale, come il rapporto con natura e ambiente, non solo in termini scientifici ed ecologici, ma anche spirituali e personali.

Leggi tutto

ALMA VIVA: REGGIA DI COLORNO 22, 23 E 24 GIUGNO

Nella splendida cornice della Reggia di Colono (Parma) saremo presenti all'iniziativa "ALMA VIVA 2013: THE ITALIAN CULINARY FESTIVAL", vi aspettiamo per farvi degustare i nostri vini.
E' per noi un grande onore, far parte della Cantina Didattica della Scuola di Cucina e con altrettanto piacere abbiamo accolto l'invito alla manifestazione.
Programma e informazioni su: www.scuolacucina.it

<< Previous 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 Next >>

Pienza
Pienza
Pienza
Pienza

L'Azienda

Il “Podere Sedime” è registrato nella proprietà fondiaria del territorio senese fin dal 1692 quando risulta di proprietà della famiglia Gherardi (fonte: Archivio di Stato di Siena).
Potrei cominciare da qui e poi raccontare la ricca storia di questa terra, degli uomini che l’hanno posseduta e coltivata, delle vicende che l’hanno portata ad essere come è oggi. Preferisco però parlare del presente: della mia famiglia, dei nostri obiettivi, di come nasce il nostro vino, perché i risultati che otteniamo sono frutto della passione per il nostro lavoro.

Alla fine degli anni '90 abbiamo aumentato la superficie vitata.
Si è scelto un appezzamento adatto, ben esposto, un bel terreno misto tufaceo picchiettato da tante conchiglie fossili risalenti a molti milioni di anni fa quando c’era ancora il mare. Abbiamo restaurato il vecchio casolare e, dove un tempo c’era la stalla delle imponenti vacche chianine, hanno trovato dimora rotondeggianti barriques.

Consapevoli che per ottenere vini di grande qualità sono necessarie professionalità ed esperienza, abbiamo cercato la consulenza di professionisti del settore in grado di aiutarci a condurre l’azienda verso gli obiettivi qualitativi che ci siamo prefissi. Notevole è stato il loro contributo al fine di produrre il vino che abbiamo in mente.

La Pieve di Corsignano

Abbiamo scelto, come simbolo della nostra azienda, la cariatide (figura femminile dall’aspetto austero ed impettito chiaro simbolo di prosperità e fecondità) che si trova nell’antica Pieve di Corsignano (sec. VIII) situata anch'essa vicino a Pienza. La Pieve, con il suono delle campane, da secoli scandisce i tempi del lavoro dei contadini che come la mia famiglia hanno vissuto queste terre.
 
Già nell’anno 1000 le pievi svolgevano un ruolo importante per le popolazioni disseminate nelle campagne circostanti le quali vi affluivano, quindi, non solo per assistere ai riti religiosi, ma anche per effettuare scambi di prodotti agricoli e per avere informazioni e notizie dalle quali, altrimenti, sarebbero rimaste escluse.
 
La Pieve di Corsignano è un esempio di come riuscissero a convivere le culture, pagana e cristiana,  dando vita ad un tutt’uno che rappresentava in sintesi le speranze della povera gente.
Privacy Policy